Privacy Policy

Perché una Privacy Policy?

Per descrivere le modalità di gestione del sito www.associazioneitalianadistudisanscriti.org con riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano e che interagiscono con i servizi web offerti dall’Associazione Italiana di Studi Sanscriti, con sede con sede legale presso il CESMEO, Istituto Internazionale di Studi Asiatici Avanzati, via Verdi 8, 10124 Torino, accessibili per via telematica.

La presente policy è un’informativa resa ai sensi dell’articolo 13 del Decreto Legislativo del 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali, di seguito e per brevità il “Codice”) solo per questo sito e non anche per altri siti web eventualmente consultati dall’utente tramite link.

L’informativa si ispira anche alla Raccomandazione n. 2/2001 che le autorità europee per la protezione dei dati personali, riunite nel Gruppo istituito dall’articolo 29 della direttiva n. 95/46/CE, hanno adottato il 17 maggio 2001 per individuare alcuni requisiti minimi per la raccolta di dati personali on-line, e, in particolare, le modalità, i tempi e la natura delle informazioni che i titolari del trattamento devono fornire agli utenti quando questi si collegano a pagine web, indipendentemente dagli scopi del collegamento.

 

Che cosa si intende per “dati personali”?

I dati personali sono informazioni riguardanti persone fisiche identificate o identificabili anche attraverso altre informazioni, ad esempio, mediante un numero o un codice identificativo.

Particolarmente importanti sono:

  • i dati identificativi, che permettono l’identificazione diretta di una persona, come i dati anagrafici (ad esempio: nome e cognome, indirizzo e-mail, numero di telefono, ma anche l’immagine o la registrazione della voce);
  • i dati sensibili, che possono rivelare l’origine razziale ed etnica, le convinzioni religiose, filosofiche o di altro genere, le opinioni politiche, l’adesione a partiti, sindacati, associazioni od organizzazioni a carattere religioso, filosofico, politico o sindacale, lo stato di salute e la vita sessuale;
  • i dati giudiziari, che possono rivelare l’esistenza di determinati provvedimenti giudiziari soggetti ad iscrizione nel casellario giudiziale (ad esempio, i provvedimenti penali di condanna definitivi, la liberazione condizionale, il divieto od obbligo di soggiorno, le misure alternative alla detenzione) o la qualità di imputato o di indagato.

Con l’evoluzione delle nuove tecnologie altri dati personali hanno assunto un ruolo significativo, come quelli relativi alle comunicazioni elettroniche (via Internet o telefono) e quelli che consentono la geolocalizzazione, fornendo informazioni sui luoghi frequentati e sugli spostamenti.

Per saperne di più si rinvia al sito http://www.garanteprivacy.it

 

Che cosa si intende per “trattamento e quali sono i soggetti coinvolti?

Il “trattamento di dati personali” è un’operazione o un complesso di operazioni che ha ad oggetto dati personali.

La definizione del Codice è molto ampia, perché comprende la raccolta, la registrazione, l’organizzazione, la conservazione, la modificazione, la selezione, l’estrazione, l’utilizzo, il blocco, la comunicazione, la diffusione, la cancellazione e la distruzione di dati. Ciascuna di tali operazioni è una forma di trattamento di dati.

La persona fisica, l’impresa, l’ente, l’associazione o l’organismo cui fa capo effettivamente il trattamento di dati personali è il “titolare del trattamento”. Al titolare spetta assumere le decisioni fondamentali sugli scopi e sulle modalità del trattamento medesimo, comprese le misure di sicurezza (articolo 4, comma 1, lettera f), del Codice). Nei casi in cui il trattamento sia svolto da una società o da una pubblica amministrazione per “titolare” va intesa l’entità nel suo complesso e non l’individuo o l’organo che l’amministra o la rappresenta (presidente, amministratore delegato, sindaco, ministro, direttore generale, ecc.). I casi in cui il trattamento può essere imputabile ad un individuo riguardano liberi professionisti o imprese individuali.

Il titolare può affidare specifici e definiti compiti di gestione e controllo del trattamento dei dati a una persona fisica, a una società, a un ente pubblico o privato, a un’associazione o a un organismo, anche all’esterno della propria struttura organizzativa, ma deve provvedere alla sua designazione come “responsabile del trattamento” (articolo 4, comma 1, lettera g), del Codice).

La persona fisica che per conto del titolare elabora o utilizza materialmente i dati personali sulla base delle istruzioni ricevute dal titolare e/o dal responsabile prende il nome di “incaricato” (articolo 4, comma 1, lettera h), del Codice).

“Interessato”, invece, è la persona fisica cui si riferiscono i dati personali (articolo 4, comma 1, lettera i), del Codice).

 

Chi tratta i dati riferiti agli utenti di questo sito?

A seguito della consultazione di questo sito possono essere trattati dati relativi a persone identificate o identificabili (utenti o soggetti terzi).

Il titolare del loro trattamento è il prof. Raffaele Torella, presidente dell’Associazione Italiana di Studi Sanscriti, con sede presso l’Istituto Italiano di Studi Orientali – ISO, Università di Roma La Sapienza, via Principe Amedeo 182b, 00185 Roma.
I trattamenti connessi ai servizi web di questo sito sono curati dal prof. Marco Franceschini, individuato e nominato come responsabile del trattamento ex articoli 29 e 30 del Codice.

 

Dove sono trattati i dati degli utenti del sito?

I trattamenti connessi ai servizi web di questo sito hanno luogo presso il Dipartimento di Storia Culture Civiltà dell’Università di Bologna, via Zamboni 33, 40126 Bologna.

 

Quali dati sono raccolti attraverso i servizi web di questo sito?

Dati di navigazione

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.

Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti.

In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente.

Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l’elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del sito, salva questa eventualità, allo stato i dati sui contatti web non persistono per più di sette giorni.

 

Cookie

Per saperne di più si rinvia alla Cookie Policy, più sopra.

 

Dati forniti volontariamente dall’utente

Specifiche informative di sintesi verranno progressivamente riportate o visualizzate nelle pagine del sito predisposte per particolari servizi a richiesta.

Sul sito non saranno trattati dati sensibili o giudiziari, senza che l’interessato abbia preventivamente prestato il proprio consenso nelle forme prescritte dalla legge. Laddove l’interessato indichi il proprio nominativo dal quale si evince la sua nazionalità, si specifica che tale dato non è sensibile in quanto diverso da quelli che evidenziano l’origine razziale o etnica in senso proprio.

L’utente prende atto che l’eventuale indicazione di dati personali e di contatto di qualsiasi terzo soggetto diverso dall’interessato rappresenta un trattamento di dati personali rispetto al quale egli si pone come autonomo titolare, assumendosi tutti gli obblighi e le responsabilità previste dal Codice della privacy. In tal senso l’utente garantisce al titolare che qualsiasi dato di terzi soggetti che sarà così indicato dall’utente (e che sarà conseguentemente trattato come se il terzo soggetto avesse fornito in proprio il consenso informato al trattamento) è stato acquisito dall’utente medesimo in piena conformità al Codice. L’utente conferisce sul punto la più ampia manleva rispetto ad ogni contestazione, pretesa o richiesta di risarcimento del danno da trattamento che dovesse pervenire al titolare da qualsivoglia terzo soggetto interessato a causa della fornitura dei dati indicati dall’utente in violazione delle norme sulla tutela dei dati personali applicabili.

L’utente può fornire a titolo facoltativo, esplicito e volontario i propri dati per le seguenti finalità:

 

Per pubblicare il proprio profilo nella sezione “Persone” del sito

al fine della pubblicazione sul sito delle proprie informazioni personali e di contatto, gli utenti possono inviare al gestore i seguenti dati personali: nome e cognome, titolo accademico, sede universtiaria di affiliazione, foto, indirizzo postale e elettronico, breve autopresentazione bio-bibliografica, CV (scaricabile), link al profilo sul social media Academia.

L’invio di tali dati personali al gestore implica il consenso dell’utente al trattamento e alla divulgazione dei dati medesimi.

 

Per inviare comunicazioni o contattare l’aiss

la compilazione del form di contatto o l’invio di posta elettronica agli indirizzi indicati su questo sito comporta la successiva acquisizione dell’indirizzo del mittente, necessario per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inseriti nella missiva.

Parimenti, le telefonate o l’invio di fax ai numeri presenti nel sito comportano l’acquisizione dei dati comunicati dal chiamante o dal mittente.

L’utente è invitato a non fornire comunque dati sensibili propri o di terzi, in particolare relativi alla salute, senza avere preventivamente prestato il proprio consenso nelle forme prescritte dalla legge.

per pubblicare informazioni su eventi e news di interesse per gli studi sanscriti:

l’invio di informazioni al gestore al fine della loro pubblicazione sul sito è volontaria e implica il consenso dell’utente al trattamento e alla divulgazione delle informazioni medesime.

Per interagire coi Social Network

L’utente potrà condividere le informazioni e i dati forniti all’AISS attraverso i social network sui quali è registrato, accettandone le rispettive privacy policy, il che, a seconda dei casi, potrebbe comportare la comunicazione dei dati a soggetti terzi o la loro diffusione.

Bottoni/widget sociali di Facebook

Facebook Like Button e le sue varianti sono servizi gestiti da Facebook Inc., società che si conforma al Safe Harbor Framework tra U.S.A. e U.E., garantendo un trattamento dei dati in linea con gli standard di sicurezza europei. Con il suo “click”, l’utente potrà interagire con il social network tramite questo sito, ma in tal modo Facebook acquisirà i dati relativi alla sua visita al sito.

Precisiamo che Facebook non condivide alcuna informazione in suo possesso con l’AISS e che tratta i dati in U.S.A..

Per maggiori informazioni: www.facebook.com/privacy/explanation.php.

Google +1 Button

Google +1 è un servizio gestito da Google Inc. che consente di condividere pubblicamente informazioni e ricevere contenuti personalizzati da Google e dai suoi partner. Se l’utente “cliccherà” +1 su un contenuto, l’azione verrà registrata da Google, insieme alle informazioni relative alla pagina visualizzata al momento del “click”. Per poter utilizzare il pulsante Google +1, è necessario possedere un profilo Google che comprenda almeno il nome scelto per il profilo. È possibile che l’identità riportata nel profilo dell’utente Google sia visibile alle persone in possesso dell’indirizzo e-mail o di altre informazioni identificative. Le informazioni fornite a Google vengono utilizzate in conformità con le norme sulla privacy di Google. Google può condividere statistiche aggregate relative alle attività dell’utente +1 con il pubblico, i propri utenti e i partner (publisher, inserzionisti o siti collegati). Google elabora i dati sui propri server, ubicati in U.S.A. e in altri Paesi uniformandosi ai principi definiti dal Safe Harbor Privacy Policy Framework e garantendo un trattamento dei dati in linea con gli standard di sicurezza europei. Google Inc. tratta i dati in U.S.A..

Per ulteriori informazioni: www.google.com/intl/it/+/policy/+1button.html.

Twitter social buttons/widgets (Twitter)

Twitter, società che rispetta le disposizioni “Safe Harbor” in vigore tra gli U.S.A. e l’U.E., garantendo un trattamento dei dati in linea con gli standard di sicurezza europei, gestisce un servizio che consente all’utente di interagire con il social network tramite questo sito, ma in tal modo acquisisce i dati relativi alla sua visita al sito. Twitter non condivide alcuna informazione in suo possesso con l’AISS e tratta i dati in U.S.A..

Per maggiori informazioni: www.twitter.com/privacy.

 

Per quali finalità possono essere trattati i dati?

Le finalità del trattamento dei dati personali sono esclusivamente quelle innanzi indicate.

 

l’utente è obbligato a fornire i propri dati personali?

A parte quanto specificato per i dati di navigazione e i cookie tecnici, l’utente è libero di fornire i dati personali per le finalità per le quali si connette al sito. Tuttavia, il mancato conferimento dei dati può in qualche caso comportare l’impossibilità di ottenere quanto richiesto, ad esempio la pubblicazione di notizie, eventi, profili accademici.

 

Come vengono trattati i dati personali?

Il trattamento dei dati avviene ad opera del solo gestore del sito. I dati sono conservati in osservanza di misure di sicurezza idonee a prevenire la perdita dei dati, eventuali usi illeciti o non corretti e accessi non autorizzati.

 

Quali sono i tempi di conservazione dei dati personali?

I dati personali degli utenti sono conservati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti e, in ogni caso, fino alla comunicazione dell’interessato di eventuale opposizione al trattamento.

 

è necessario che l’utente dia il consenso al trattamento?

Ai sensi dell’articolo 24 del Codice della Privacy, il consenso non è richiesto quando il trattamento:

  1. a) è necessario per adempiere ad un obbligo previsto dalla legge, da un regolamento o dalla normativa comunitaria;
  2. b) è necessario per eseguire obblighi derivanti da un contratto del quale è parte l’interessato o per adempiere, prima della conclusione del contratto, a specifiche richieste dell’interessato;
  3. c) riguarda dati provenienti da pubblici registri, elenchi, atti o documenti conoscibili da chiunque, fermi restando i limiti e le modalità che le leggi, i regolamenti o la normativa comunitaria stabiliscono per la conoscibilità e pubblicità dei dati;
  4. d) riguarda dati relativi allo svolgimento di attività economiche, trattati nel rispetto della vigente normativa in materia di segreto aziendale e industriale;
  5. e) è necessario per la salvaguardia della vita o dell’incolumità fisica di un terzo. Se la medesima finalità riguarda l’interessato e quest’ultimo non può prestare il proprio consenso per impossibilità fisica, per incapacità di agire o per incapacità di intendere o di volere, il consenso è manifestato da chi esercita legalmente la potestà, ovvero da un prossimo congiunto, da un familiare, da un convivente o, in loro assenza, dal responsabile della struttura presso cui dimora l’interessato. Si applica la disposizione di cui all’articolo 82, comma 2;
  6. f) con esclusione della diffusione, è necessario ai fini dello svolgimento delle investigazioni difensive di cui alla legge 7 dicembre 2000, n. 397, o, comunque, per far valere o difendere un diritto in sede giudiziaria, sempre che i dati siano trattati esclusivamente per tali finalità e per il periodo strettamente necessario al loro perseguimento, nel rispetto della vigente normativa in materia di segreto aziendale e industriale;
  7. g) con esclusione della diffusione, è necessario, nei casi individuati dal Garante sulla base dei principi sanciti dalla legge, per perseguire un legittimo interesse del titolare o di un terzo destinatario dei dati, qualora non prevalgano i diritti e le libertà fondamentali, la dignità o un legittimo interesse dell’interessato;
  8. h) con esclusione della comunicazione all’esterno e della diffusione, è effettuato da associazioni, enti od organismi senza scopo di lucro, anche non riconosciuti, in riferimento a soggetti che hanno con essi contatti regolari o ad aderenti, per il perseguimento di scopi determinati e legittimi individuati dall’atto costitutivo, dallo statuto o dal contratto collettivo, e con modalità di utilizzo previste espressamente con determinazione resa nota agli interessati all’atto dell’informativa ai sensi dell’articolo 13;
  9. i) è necessario, in conformità ai rispettivi codici di deontologia di cui all’allegato A), per esclusivi scopi scientifici o statistici, ovvero per esclusivi scopi storici presso archivi privati dichiarati di notevole interesse storico ai sensi dell’articolo 6, comma 2, del decreto legislativo 29 ottobre 1999, n. 490, di approvazione del testo unico in materia di beni culturali e ambientali o, secondo quanto previsto dai medesimi codici, presso altri archivi privati;

i-bis) riguarda dati contenuti nei curricula, nei casi di cui all’articolo 13, comma 5-bis;

i-ter)con esclusione della diffusione e fatto salvo quanto previsto dall’articolo 130 del presente codice, riguarda la comunicazione di dati tra società, enti o associazioni con società controllanti, controllate o collegate ai sensi dell’articolo 2359 del codice civile ovvero con società sottoposte a comune controllo, nonché tra consorzi, reti di imprese e raggruppamenti e associazioni temporanei di imprese con i soggetti ad essi aderenti, per le finalità amministrativo contabili, come definite all’articolo 34, comma 1-ter, e purché queste finalità siano previste espressamente con determinazione resa nota agli interessati all’atto dell’informativa di cui all’articolo 13.

Al di fuori di questi casi, il consenso al trattamento dei dati è necessario e si considera liberamente prestato flaggando la casella “Ho letto l’informativa e do il consenso al trattamento dei miei dati personali”. In mancanza non sarà possibile dare seguito al trattamento.

I dati personali sono oggetto di comunicazione o di diffusione?

Ferme restando le comunicazioni effettuate in esecuzione di obblighi di legge o per ordine dell’autorità, la comunicazione a terzi, diversi dal gestore del sito, dagli eventuali responsabili e dagli incaricati del trattamento individuati e nominati ex articoli 29 e 30 del Codice, e la diffusione dei dati personali avvengono solo in base a quanto previsto dal Codice, eventualmente con il consenso degli interessati o nei casi di legge.

 

Che diritti ha l’utente?

L’utente, in qualità di interessato, potrà far valere i diritti previsti e disciplinati dagli articoli 7, 8, 9 e 10 del Codice, rivolgendosi al gestore del sito in qualità di titolare del trattamento. In particolare secondo l’articolo 7 l’interessato può ottenere la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile e ha diritto di ottenere l’indicazione: a) dell’origine dei dati personali; b) delle finalità e modalità del trattamento; c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici; d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell’articolo 5, comma 2; e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati. L’interessato ha, inoltre, diritto di ottenere: a) l’aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l’integrazione dei dati; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. L’interessato ha, infine, diritto di opporsi, in tutto o in parte: a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta; b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

Le richieste possono essere indirizzate al titolare, senza formalità, inviando una comunicazione via e-mail all’indirizzo di posta elettronica info@associazioneitalianadistudisanscriti.org

 

Modifiche alla PRIVACY policy

Il gestore del sito si riserva la facoltà di modificare o semplicemente aggiornare, in tutto o in parte, la presente Privacy Policy, anche in seguito a eventuali modifiche delle norme che disciplinano questa materia e proteggono i diritti dell’utente.

Le modifiche e gli aggiornamenti della Privacy Policy saranno vincolanti non appena pubblicati; si invitano pertanto gli utenti ad accedere con regolarità a questa sezione per verificarne i contenuti.

CONTATTI

Richieste di chiarimenti e di ulteriori informazioni riguardo il trattamento dei dati personali potranno essere inviate via e-mail all’indirizzo info@associazioneitalianadistudisanscriti.org.

Data di aggiornamento: 21.12.2015

 

News recenti

  • CALL FOR PAPERS

    3rd International Conference on 
Natural Sciences and Technology in Manuscript Analysis Centre for the Study of Manuscript Cultures, Hamburg Deadline: 1 maggio 2018

    Continua a leggere

    Copertina-news-call-for-papers

    PUBBLICAZIONE

    Of Gods and Books: Ritual and Knowledge Transmission in the Manuscript Cultures of Premodern India Florinda De Simini Berlin/Boston: De Gruyter, 2016

    Continua a leggere

    Copertina-news-pubblicazione
  • PUBBLICAZIONE

    Vrātya culture in Vedic sources Edited by Tiziana Pontillo, Moreno Dore and Hans Henrick Hock New Delhi: DK Publishers Distributors, 2016

    Continua a leggere

    Copertina-news-pubblicazione

    PUBBLICAZIONE

    Cross-cutting South Asian Studies: An Interdisciplinary Approach Edited by Serena Bindi, Elena Mucciarelli, Tiziana Pontillo New Delhi: D.K. Printworld, 2016

    Continua a leggere

    Copertina-news-pubblicazione