CONCORSO PER LA MIGLIOR TESI DOTTORALE

L’Associazione Italiana di Studi Sanscriti (AISS), con l’obiettivo di favorire e valorizzare la ricerca svolta dai giovani studiosi, bandisce un premio da assegnare alla miglior tesi dottorale di ambito sanscritico e indologico.
Il premio, dell’ammontare di euro 2.000 (duemila), è assegnato a giudizio insindacabile di una Commissione formata dai membri del Consiglio Direttivo dell’AISS.
Possono concorrere al premio i dottori di ricerca di nazionalità italiana che abbiano difeso la tesi di dottorato tra il 7 febbraio 2018 e il 31 marzo 2021 (data di pubblicazione del presente bando), presso un’università italiana o straniera. I candidati devono aver conseguito il dottorato nei settori scientifico-disciplinari L-OR/17 oppure L-OR/18 ovvero (per chi ha conseguito il dottorato all’estero) in ambiti disciplinari equivalenti. I candidati devono altresì essere soci dell’Associazione Italiana di Studi Sanscriti.
Le domande dovranno essere inviate via email al Presidente dell’Associazione Italiana di Studi Sanscriti, Prof. Raffaele Torella (raffaele.torella@uniroma1.it), entro e non oltre il 30 aprile 2021. Alle email di candidatura dovranno essere allegate la tesi di dottorato (esclusivamente in formato pdf) e la documentazione attestante l’esito dell’esame finale, anch’essa in formato pdf.

Il premio è finanziato dall’Ambasciata dell’India in Italia. All’Ambasciatrice, S.E. Neena Malhotra, va il sentito ringraziamento dell’Associazione Italiana di Studi Sanscriti.

ESITO DELLA SELEZIONE

La commissione giudicatrice, composta dal Presidente e dai membri del Consiglio direttivo dell’AISS, ha ricevuto quattro candidature:

• Bryan De Notariis, A Study of the Buddhist Path of Liberation: Manomayakāya, Iddhividha, and other Abhiññās from the Sīlakkhandhavagga to the Commentaries
• Chiara Livio, Kingship, Poetry, and Devotion in a Medieval Kāvya from Kashmir: Maṅkha and His Śrīkaṇṭhacarita
• David Paolo Pierdominici Leao, The Somavallīyogānandaprahasana of Aruṇagirinātha Ḍiṇḍimakavi (critical text, translation and study)
• Romina Rossi, The Dearest Enemy. A Psychoanalytical Approach to the Values of the Maternal in Hinduis

Premesso che tutti i lavori sono stati altamente apprezzati, sulla base delle valutazioni espresse dalla commissione il premio è stato assegnato alla tesi dottorale della Dott.ssa Chiara Livio, Kingship, Poetry, and Devotion in a Medieval Kāvya from Kashmir: Maṅkha and His Śrīkaṇṭhacarita.

 

News recenti